Sei in » Cronaca
12/07/2016 | 14:06

Dentro un casolare di Casalabate, gestito da un montenegrino, la Guardia di Finanza di Como ha rinvenuto ben 650 chili di marijuana. E altri 150 kg nell'auto di due corrieri albanesi, fermati durante l'operazione di 'carico' della droga. Sequestrati 800 kg di erba e tre arresti.


Guardia di Finanza


Casalabate. Nel complesso, l’operazione ha condotto a tre arresti e il sequestro complessivo di ben 800 chili di marijuana. No, non siamo davanti alla cinepresa, ma dentro un casolare situato a Casalabate, marina di Squinzano, in provincia di Lecce. Ad agire, però, sono state le Fiamme Gialle di Como, ovviamente in collaborazione coi colleghi del Nucleo di Polizia Tributaria del Gruppo leccese. In pratica, lo stabile fungeva da magazzino della droga, trasportata dai corrieri albanesi. Un punto nevralgico da cui prelevavano la merce per poi trasportarla nelle regioni del Centro e del Nord Italia. I finanzieri comaschi – che da tempo stavano conducendo le indagini sul caso – sono quindi giunti nel Salento per vedere se i loro sospetti fossero fondati, effettuando un controllo dentro il casolare custodito da un montenegrino.

E qui, la prima “sorpresa”: Seicentocinquanta chili di droga e una pistola con il colpo in canna. Dopodiché le verifiche sono state eseguite anche nell’auto di due albanesi, fermati subito dopo aver eseguito il “carico” dello stupefacente. Ecco la seconda sorpresina, ovvero altri 150 chili di “erba”, che in totale ha portato al sequestro di ben 800 kg. Stando alle investigazioni condotte dai “baschi verdi”, entrambi pare che eseguissero con cadenza quotidiana delle consegne no stop tramite della automobili prese a noleggio. Non appena giunti a destinazione, riposavano un’oretta per poi ripartire, cominciando una nuova consegna.

La notizia, ad ogni modo, risiede soprattutto nel guadagno che avrebbe potuto fruttare la droga sequestrata: una volta venduta, infatti, poteva pure portare a guadagni per oltre quattro milioni di euro.

Mica spicci, insomma.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Sindaco di Trepuzzi Giuseppe Taurino che ha espresso un grande plauso alle forze dell'ordine intervenute: 'Mi congratulo con la Guardia di Finanza per la brillante operazione eseguita a Casalabate che ha avuto come oggetto il sequestro di una notevole quantità di marijuana, destinata poi al mercato internazionale della droga. La vigilanza e l'attenzione, da parte delle Istituzioni in un territorio importante come Casalabate, spesso vittima di scorribande criminali, ci rassicura per il futuro e ci aiuta ad investire con maggiore serenità. Vogliamo una Casalabate sicura, controllata in cui prevalga il senso delle Istituzioni e della legalità'




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |